Styling

   

Nel disegnare la scarna sovrastruttura della moto e i singoli componenti si è tenuto conto di alcuni principali fattori:

-         comunicare dinamismo con linee tese e slanciate, dal cupolino al codone con forte sviluppo tridimensionale

-         dare una certa dose di aggressività anche tramite le forme dei forcelloni, che dominano la parte meccanica insieme al complesso del mozzo ausiliario

-         sfruttare ogni parte  meccanica come elemento estetico e funzionale

-         tenere conto delle esigenze aerodinamiche (presa d’aria con relativo condotto, disegno di un codone sufficientemente grande e profilato per “chiudere” le linee di flusso, gestire il flusso d’aria al radiatore ed ai carburatori)

 

Alcuni bozzetti dei possibili "frontali"...

...e del codone, con una soluzione alternativa dei silenziatori

Il silenziatore, di stile "non convenzionale"

 
 
 
Home
 Successivo